Category Archives: Diritto Bancario

Home   Articoli   Diritto Bancario

Art. 119 TUB 4° comma: Il diritto del cliente ad avere dalla Banca copia della documentazione bancaria anche in corso di giudizio

Parere ART. 119 TUB 4° COMMA: IL DIRITTO DEL CLIENTE AD AVERE DALLA BANCA COPIA DELLA DOCUMENTAZIONE BANCARIA ANCHE IN CORSO DI GIUDIZIO La Cassazione civile, Sezione VI, con l’Ordinanza del 11 marzo 2020, n. 6975 ha confermato l’indirizzo giurisprudenziale secondo il quale l’art. 119, comma 4, TUB, nell’ammettere il diritto del cliente di ottenere dalla banca copia dei documenti di contratto e di esecuzione dei rapporti bancari, non contempla nessuna limitazione che risulti in un qualche modo attinente alla fase di eventuale svolgimento giudiziale dei rapporti tra Cliente e Banca. La disposizione dell’art. 119 TUB si pone, infatti, tra i più importanti strumenti di tutela che la normativa di […]

Il saldo zero e l’onere della prova nei contenziosi bancari

Parere IL SALDO ZERO E L’ONERE DELLA PROVA NEI CONTENZIOSI BANCARI Con la sentenza n. 25373 del 9 ottobre 2019 la Cassazione consolida la tesi già fatta propria con la precedente sentenza n. 11543/2019 secondo cui è possibile applicare il “saldo zero” nel caso di azione promossa dal correntista: “Nel caso di domanda proposta dal correntista, l’accertamento del dare e avere può del pari attuarsi con l’utilizzo di prove che forniscano indicazioni certe e complete atte a dar ragione del saldo maturato dall’inizio del periodo per cui sono stati prodotti gli estratti conto; ci si può inoltre avvalere di quegli elementi i quali consentano di affermare che il debito, nell’intervallo […]

Il fideiussore è consumatore anche se il garantito è imprenditore

IL FIDEIUSSORE E’ CONSUMATORE ANCHE SE IL GARANTITO E’ IMPRENDITORE LEGGI IL CONTENUTO DELL’ARTICOLO PUBBLICATO IN DIRITTO24.ILSOLE24ORE.COM

Il mutuo fondiario non può sostituirsi al mutuo ordinario: riflessi del principio anche sul mutuo fondiario in sostituzione dello scoperto di conto corrente

IL MUTUO FONDIARIO NON PUO’ SOSTITUIRSI AL MUTUO ORDINARIO: RIFLESSI DEL PRINCIPIO ANCHE SUL MUTUO FONDIARIO IN SOSTITUZIONE DELLO SCOPERTO DI CONTO CORRENTE LEGGI IL CONTENUTO DELL’ARTICOLO PUBBLICATO IN DIRITTO24.ILSOLE24ORE.COM

Cessione in blocco dei crediti ex art. 58 TUB

Parere CESSIONE IN BLOCCO DEI CREDITI EX ART. 58 TUB La Cassazione civile con l’ordinanza del 20 febbraio 2020 n. 4334 ha confermato il principio secondo il quale la pubblicazione dell’atto di cessione dei crediti “in blocco” in Gazzetta Ufficiale costituisce adempimento pubblicitario estraneo al perfezionamento della fattispecie traslativa, ponendosi sullo stesso piano degli oneri previsti dall’art. 1264 c.c., dovendo dunque escludersi l’efficacia costitutiva della pubblicazione. La Suprema Corte, tuttavia, ha affermato che in tema di cessione in blocco dei crediti da parte di un istituto di credito, ai sensi dell”art. 58 TUB (D.Lgs 385/1993), per dimostrare la titolarità del credito in capo al cessionario è sufficiente la produzione dell’avviso di […]

L’usura nella mora. La questione va alle Sezioni Unite

Parere L’USURA NELLA MORA. LA QUESTIONE VA ALLE SEZIONI UNITE Con l’Ordinanza n. 26946/19 la Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione riguardante la riferibilità della disciplina antiusura anche agli interessi moratori. A tanto si è giunti dopo la sentenza della 3° Sezione della Cassazione 17.10.2019, n. 26286 che, in modo difforme dalle precedenti pronunce della Suprema Corte, ha coniato principi che, in nome del corretto svolgimento del mercato, sembrano sacrificare l’interesse pubblico al contrasto dell’usura. La sentenza n. 26286 ha liquidato, infatti, la distinzione fra interessi corrispettivi e interessi di mora, riferendo i primi alla remunerazione concordata per il godimento diretto di una somma di denaro e i […]

Clausola di foro asimmetrico e abuso del diritto

CLAUSOLA DI FORO ASIMMETRICO E ABUSO DEL DIRITTO Il c.d. foro asimmetrico identifica quella clausola (contenuta anche nei contratti bancari) ai sensi della quale, in caso di controversie giudiziali, una parte – quando non consumatore – può adire un foro solo, mentre l’altra parte ha la facoltà di ricorrere ad una pluralità di fori alternativi, anche i più lontani. La clausola non è equilibrata, e la giurisprudenza ha cominciato da poco ad occuparsene in rapporto ai principi di buona fede contrattuale e dell’abuso del diritto. E’ indiscutibile, infatti, che alla luce delle disposizioni di cui agli articoli 28 e 29 c.p.c., l’autonomia negoziale delle parti gode di ampia discrezionalità in materia […]

Confermata la nullità di una clausola rischio cambio inserita in contratti di finanziamento e/o di leasing

CONFERMATA LA NULLITA’ DI UNA CLAUSOLA RISCHIO CAMBIO INSERITA IN CONTRATTI DI FINANZIAMENTO E/O DI LEASING Con la sentenza n° 261/2019 pubblicata il 24.04.2019 la Corte d’Appello di Trieste ha confermato il proprio indirizzo giurisprudenziale nel ritenere nulla la clausola rischio cambio inserita in un contratto di leasing quando la stessa è caratterizzata da ampia aleatorietà e squilibrio delle prestazioni. La nullità rileva ai fini dell’art. 1322 2° comma Codice Civile ai sensi del quale le parti possono anche concludere contratti che non appartengono ai tipi aventi una disciplina particolare, quale una clausola contrattuale rischio cambio, purché però siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico. Tale […]

Responsabilità di banca svizzera che opera in Italia e giurisdizione del Giudice italiano quale Giudice del foro del consumatore

RESPONSABILITA’ DI BANCA SVIZZERA CHE OPERA IN ITALIA E GIURISDIZIONE DEL GIUDICE ITALIANO QUALE GIUDICE DEL FORO DEL CONSUMATORE Con la sentenza 4 marzo 2019 n° 6280 le Sezioni Uniti Civili della Suprema Corte hanno risolto in modo positivo la questione della giurisdizione del Giudice italiano, quale Giudice del foro del consumatore, per la responsabilità contrattuale derivante dalla stipula di un contratto finanziario stipulato da banca svizzera, che opera in Italia, con un cittadino residente in Italia. Per le Sezioni Unite la giurisdizione del Giudice italiano discende dalla Convenzione di Lugano 30.10.2007, ratificata dall’Unione Europea con decisione del Consiglio del 27.11.2008, ed entrata in vigore, nei rapporti con la Confederazione Elvetica, l’01.01.2011. […]

Home banking e la responsabilità della Banca

Parere HOME BANKING E LA RESPONSABILITA’ DELLA BANCA Mi viene chiesto se la Banca sia responsabile per il caso di operazioni eseguite con home banking non riconducibili al cliente. Nel particolare il cliente lamentava un addebito sul proprio conto corrente non autorizzato di rilevante importo, precisando che tale addebito avveniva appena dopo aver risposto ad un messaggio di posta elettronica riconducibile per denominazione, grafica e contenuto alla propria Banca. In linea generale, è da evidenziare che l’uso dei codici di accesso al sistema da parte di terzi estranei al cliente rientra nel rischio professionale della Banca, prevedibile ed evitabile con opportune misure tecniche volte a verificare la riferibilità delle operazioni al […]