Category Archives: Articoli

Home   Articoli

Tassazione fissa e non proporzionale per i trasferimenti di beni in trust

TASSAZIONE FISSA E NON PROPORZIONALE PER I TRASFERIMENTI DI BENI IN TRUST Vengo richiesto di un parere circa la tassazione per i trasferimenti di beni in trust. La questione è da tempo al centro dell’attenzione della Cassazione che, fino all’anno 2015, confermava la legittimità di una tassazione proporzionale, tanto da poter parlare di doppia tassazione, una per il solo fatto della costituzione del vincolo di destinazione, l’altra per il fatto del trasferimento. Successivamente, però, dal 2016 in poi, la Suprema Corte ha mutato radicalmente tale indirizzo, statuendo il principio opposto, ai sensi del quale non esistendo alcun arricchimento immediato per il trustee e nessun trasferimento per i beneficiari – se […]

Confermata la nullità di una clausola rischio cambio inserita in contratti di finanziamento e/o di leasing

CONFERMATA LA NULLITA’ DI UNA CLAUSOLA RISCHIO CAMBIO INSERITA IN CONTRATTI DI FINANZIAMENTO E/O DI LEASING Con la sentenza n° 261/2019 pubblicata il 24.04.2019 la Corte d’Appello di Trieste ha confermato il proprio indirizzo giurisprudenziale nel ritenere nulla la clausola rischio cambio inserita in un contratto di leasing quando la stessa è caratterizzata da ampia aleatorietà e squilibrio delle prestazioni. La nullità rileva ai fini dell’art. 1322 2° comma Codice Civile ai sensi del quale le parti possono anche concludere contratti che non appartengono ai tipi aventi una disciplina particolare, quale una clausola contrattuale rischio cambio, purché però siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico. Tale […]

Contratto valido a prescindere dalla conformità urbanistica dell’immobile

CONTRATTO VALIDO A PRESCINDERE DALLA CONFORMITA’ URBANISTICA DELL’IMMOBILE Con la sentenza n° 8230 del 22.03.2019 le Sezioni Unite, a risoluzione di contrasto, hanno affermato che la nullità degli atti giuridici relativi ad edifici, o a loro parti, abusivi di cui all’art. 46 del DPR n° 380/2001 e all’art. 40 della legge n°47/1985 va ricondotta nell’ambito della nullità di cui all’art. 1418 3° comma c.c. e si qualifica pertanto come nullità testuale volta a punire non tanto la difformità della costruzione realizzata alla licenza o alla concessione ad edificare o alla concessione rilasciata in sanatoria, ma la mancata o mendace dichiarazione da parte dell’alienante degli estremi di detti titoli abilitativi urbanistici. La […]

Buoni fruttiferi postali: è legittima la variazione in peius del tasso di interesse di titoli già emessi

BUONI FRUTTIFERI POSTALI: E’ LEGITTIMA LA VARIAZIONE IN PEIUS DEL TASSO DI INTERESSE DI TITOLI GIA’ EMESSI LEGGI IL CONTENUTO DELL’ARTICOLO PUBBLICATO IN DIRITTO24.ILSOLE24ORE.COM

Responsabilità di banca svizzera che opera in Italia e giurisdizione del Giudice italiano quale Giudice del foro del consumatore

RESPONSABILITA’ DI BANCA SVIZZERA CHE OPERA IN ITALIA E GIURISDIZIONE DEL GIUDICE ITALIANO QUALE GIUDICE DEL FORO DEL CONSUMATORE Con la sentenza 4 marzo 2019 n° 6280 le Sezioni Uniti Civili della Suprema Corte hanno risolto in modo positivo la questione della giurisdizione del Giudice italiano, quale Giudice del foro del consumatore, per la responsabilità contrattuale derivante dalla stipula di un contratto finanziario stipulato da banca svizzera, che opera in Italia, con un cittadino residente in Italia. Per le Sezioni Unite la giurisdizione del Giudice italiano discende dalla Convenzione di Lugano 30.10.2007, ratificata dall’Unione Europea con decisione del Consiglio del 27.11.2008, ed entrata in vigore, nei rapporti con la Confederazione Elvetica, l’01.01.2011. […]

Diamanti e responsabilità della banca

Parere DIAMANTI E RESPONSABILITA’ DELLA BANCA Mi viene chiesto se la banca, attraverso la cui intermediazione è avvenuto un investimento in diamanti, possa essere ritenuta o meno responsabile dell’eventuale danno derivante dalla perdita totale o parziale dell’investimento. La questione è complessa perché il bene diamante non può essere ricondotto da solo alla nozione di prodotto finanziario. E’ noto infatti che se è vero che in tale nozione, oltre a tutte le figure tipizzate dal Legislatore quali strumenti finanziari, può rientrare anche ogni altra forma di investimento di natura finanziaria, è anche vero che con la sottoscrizione dei contratti di acquisto dei diamanti si determina il trasferimento del diritto di proprietà […]

Home banking e la responsabilità della Banca

Parere HOME BANKING E LA RESPONSABILITA’ DELLA BANCA Mi viene chiesto se la Banca sia responsabile per il caso di operazioni eseguite con home banking non riconducibili al cliente. Nel particolare il cliente lamentava un addebito sul proprio conto corrente non autorizzato di rilevante importo, precisando che tale addebito avveniva appena dopo aver risposto ad un messaggio di posta elettronica riconducibile per denominazione, grafica e contenuto alla propria Banca. In linea generale, è da evidenziare che l’uso dei codici di accesso al sistema da parte di terzi estranei al cliente rientra nel rischio professionale della Banca, prevedibile ed evitabile con opportune misure tecniche volte a verificare la riferibilità delle operazioni al […]

Nullità del contratto di swap stipulato con la P.A. ma privo di firma del suo rappresentante legale

Parere NULLITA’ DEL CONTRATTO DI SWAP STIPULATO CON LA P.A. MA PRIVO DI FIRMA DEL SUO RAPPRESENTANTE LEGALE Al fine di verificarne l’eventuale nullità, mi vengono esibiti un contratto quadro finanziario stipulato da P.A. e un successivo contratto di Interest Rate Swap stipulato da P.A. ma privi della firma del rappresentante legale dell’epoca. Il contratto quadro è composto anche da una delibera consiliare di autorizzazione per stipulare con quella banca un contratto di copertura di un finanziamento già concesso. La questione è dal punto di vista del diritto sostanziale finanziario di facile soluzione. E’ noto infatti che in tema di intermediazione finanziaria, ed alla stregua di quanto sancito dall’art. 23 […]

Funzione di copertura e durata del contratto di Interest Rate Swap

Parere FUNZIONE DI COPERTURA E DURATA DEL CONTRATTO DI INTEREST RATE SWAP Mi viene chiesto se la minor durata di un contratto di Interest Rate Swap rispetto all’indebitamento sottostante possa far venir meno la funzione di copertura dello swap rispetto al contratto di mutuo o finanziamento ( o altro similare) cui accede. La questione riguarda l’accertamento della causa concreta del contratto derivato, anche alla luce della tesi fatta propria di recente dalla Suprema Corte della nullità di un contratto ex art. 1322 2°comma c.c. per immeritevolezza. E’ indubbio che una durata del contratto di Interest Rate Swap minore del contratto di mutuo o finanziamento da coprire induce al sospetto di […]

Sulla domanda volta al riconoscimento della protezione internazionale

SULLA DOMANDA VOLTA AL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE Con la sentenza n° 28575 del 08.11.2018 le Sezioni Unite sono intervenute su questione di particolare importanza, affermando che, nel regime dell’art. 19 del d.lgs. n. 150 del 2011, come modificato dall’art. 27 comma 1, lett. f) del d.lgs. n. 142 del 2015, l’appello avverso la decisione di primo grado sulla domanda volta al riconoscimento della protezione internazionale, sia in caso di rigetto che di accoglimento, deve essere introdotto con ricorso e non con citazione. La sentenza è rilevante anche perché statuisce che detto nuovo principio di diritto costituisce “overruling” processuale sin dall’entrata in vigore del nuovo testo dell’art. 19 citato, con […]